Why do we say "make a toast"? What does it have to do with the province of Puglia?

Perché si dice fare un brindisi?

Summary

Oggi a lavoro stavo facendo delle ricerche e nel mentre mi sono imbattuto nella città di Brindisi ed ho avuto un flash in cui ho pensato “Ma la città di Brindisi c’entra qualcosa con il brindare/fare un brindisi?”

Ecco ciò che ho scoperto!

Perché si dice “fare un brindisi”?

Durante le feste o prima di iniziare a bere con gli amici si decide spesso di fare un brindisi, ma cosa c’entra questo con l’omonima città di Brindisi?

La risposta più diretta è questa: NULLA!

Questo modo di dire ha a che fare con la Germania, più precisamente con la frase bring dir’s, che significa lo porto a te.

Il significato di fare un brindisi, praticamente, rimanda all’azione di portare il calice verso quello dell’altro (lo porto a te) in buon auspicio.

L’origine da cui deriva questo gesto non è però germanica ma romana. Pare che gli antichi Romani fossero soliti brindare tra loro per evitare avvelenamenti da parte dei soldati alleati. Qualcuno che lì avrebbe voluti avvelenare, stando all’interno dell’esercito come spia, non avrebbe potuto così utilizzare i calici per farlo a meno che non avesse voluto finire lui stesso avvelenato.

Quando ero più piccolo mi è capitato di sentire ragazzi più grandi di me, non ricordo però in quali occasioni dire “prosit!” e ai tempi non capivo cosa significasse, tant’è che un giorno ricordo di averlo chiesto e mi fu detto “Lascia stare” in maniera molto gentile.

Prosit va sempre accompagnato dal punto esclamativo in quanto il suo significato è salute!, felicità!, prosperità!, sempre con una simpatica enfasi ottimistica. Terza persona singolare del congiuntivo di prodesse, significa ti sia di giovamento e veniva usata dal sacerdote una volta tornato in sacrestia dopo aver finito di celebrare la messa.

In Italia ormai questa forma è caduto in disuso.

Molte volte capita che durante un brindisi si dica anche cin cin: Tale esclamazione affonderebbe le sue radici nel cinese ch’ing ch’ing (prego prego), poi divenuto chin chin per via dei commercianti inglesi dell’età vittoriana e diffusosi velocissimamente in Italia per il fatto che ricorda in modo molto chiaro i bicchieri che sbattono tra di loro.

Piccola curiosità, oggi ch’ing ch’ing vuol dire bacio, direi che ricorda molto bene il toccarsi dei bicchieri, vero?

Brindare

Ora che sai il motivo per cui si usa “brindisi” la prossima che sarai a tavola o a festeggiare con i tuoi amici e/o parenti ricordati perché lo si usa e fai un brindisi con tutto il cuore!

Share

Iscriviti
Notificami
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments